Personalizzare un vestito con il ricamo

Vestirsi in modo unico, con uno stile che rispecchia la propria personalità non è facile: oggi la moda viene prodotta in modo industriale e tutti i negozi propongono più o meno le stesse cose.

Il risultato? Un senso di insoddisfazione e la sensazione di vestirsi in modo anonimo.

Se vuoi che i tuoi vestiti siano unici e non uniformarti a quello che trovi nei negozi, puoi pensare di personalizzare t-shirt, jeans e abiti. Come? Un buon modo per conferire carattere al tuo guardaroba è il ricamo. Sai che recentemente è tornato di gran moda?

La storia del ricamo è la storia stessa della moda, scritta dalle mani sapienti di artigiane attente che con un ago e qualche filo prezioso sapevano creare “la magia”. Col passare degli anni le tecniche si sono affinate, sono cambiati i materiali e gli inserti applicati, di pari passo con il gusto e la moda.

Nonostante questo, le espressioni più alte del ricamo, quelle che potremmo definire vere e proprie opere d’arte, e che ritroviamo soprattutto nell’Haute Couture, hanno mantenuto invariate certe caratteristiche, come l’esecuzione manuale e il processo di lavorazione a partire da un progetto sotto forma di disegno.

Che cos’è il ricamo

Il ricamo è una delle tecniche tessili più antiche e indubbiamente più pregiate.

Consiste nell’esecuzione di punti decorativi su un tessuto, in base a un disegno previo. La versatilità è una delle caratteristiche di questa tecnica: non pensare solo ai fili colorati perché gli abiti più belli della storia, creati per regine, principesse e dive del cinema, erano ricamati con fili di metalli preziosi, come l’oro, e si utilizzavano cristalli, diamanti e perle.

Per personalizzare un vestito, un pantalone o una maglietta esistono diverse tecniche. Alcune sono più economiche e quasi immediate, come il transfer e la serigrafia, altre sono invece più raffinate, come appunto il ricamo, che è in grado di rendere un capo di abbigliamento prezioso come un gioiello.

Il ricamo nell’Alta moda: un’opera d’arte fatta ancora a mano

Nell’Alta moda il ricamo ha un ruolo fondamentale, perché rende unico e ancora più pregiato qualsiasi tessuto. Parte dalla mente dello stilista come espressione della sua creatività. Si comincia quindi con un disegno ma il lavoro non finisce qui, anzi questo è solo l’inizio. Vi è poi una lunga ricerca di materiali, combinazioni, colori, effetti visivi e tattili, che è parte di un progetto al centro del quale si trova il ricamo come personalizzazione di un capo di abbigliamento.

Lo stilista ragiona in un’ottica olistica, ossia pensando all’effetto generale del ricamo sul tessuto che lo ospiterà: la geometricità del decoro, i colori, le texture devono fluire senza soluzione di continuità.

Ogni ricamo nasce dal progetto di uno stilista

La procedura del ricamo

Le ricamatrici hanno il compito di dar forma al progetto dello stilista, che fornisce un disegno tecnico su carta pergamina con tutti i dettagli: in quale posizione deve essere fatto il ricamo, i materiali da usare, i colori, etc.

Normalmente viene dato anche un campione, così che nulla viene di fatto lasciato al caso.

Il disegno viene poi bucato con una macchina bucatrice perché successivamente verrà appoggiato sul tessuto da ricamare e si farà passare uno spolvero colorato attraverso i buchi per trasferire l’immagine.

La procedura per trasferire il disegno dello stilista sul tessuto è molto interessante: con un tampone si passa una polvere di gesso e colla sulla superficie della carta pergamina bucata, poi vi si spruzza dell’alcol per sciogliere la colla e sul tessuto rimane impresso solo il disegno del ricamo.

vstito ricamato a mano

I materiali

I materiali per ricamare sono tantissimi e adattabili a qualunque budget e stile. Non tutti possono permettersi di ricamare con fili d’oro, diamanti o cristalli di Swarovski (anche se potresti pensarci in ottica di investimento) ma questo non è un problema: oggi esistono materiali più semplici, economici e altrettanto d’effetto con cui realizzare piccole opere d’arte. Strass, paillettes, schegge di plexiglass, perline la tua fantasia sarà il tuo unico limite, e neanche perché ormai il ricamo è di gran moda e su Internet si possono trovare tanti siti con disegni, consigli e tutorial.

Un esempio di materiali con cui realizzare un ricamo

Ti piacerebbe vedere delle ricamatrici professioniste all’opera?

Se anche tu, come me, ami la moda sartoriale e sogni di poter assistere al processo di creazione di un capo fatto a mano, non puoi perderti la mia Fashion Experience dedicata al mondo dell’Hand made Embroidery.

Ho pensato a un tour esclusivo per alcuni atelier milanesi in cui si pratica ancora il ricamo a mano ad aghi con tombolo e telaio. In questa Esperienza sulla moda potrai vedere come venivano realizzati i ricami negli anni ’50 e come tutt’ora si realizzano nell’Alta moda. Ogni punto è fermato a mano e si può apprezzare il progetto da cui prenderà forma il ricamo su tessuti di prima qualità.

Puoi portare un tuo abito e farlo ricamare a mano per renderlo inimitabile e prezioso

Se ti piacerebbe avere un capo personalizzato, un pezzo unico, non perdere l’occasione di richiedere a sarte esperte un ricamo secondo il tuo gusto e il tuo stile.

Ti piacciono i cristalli? O preferisci le paillettes?

Puoi suggerire il disegno del ricamo o affidarti all’esperienza delle sarte per decorare ogni tuo capo: una camicetta, un paio di jeans, una T-shirt.

Ti va di provare?

Allora scrivimi per conoscere le prossime date del tour dedicato all’Hand made Embrodery!

Ti aspetto!

Vuoi ricevere risorse esclusive sul mondo della moda? Clicca qui e scarica gratuitamente il mio ebook “Come organizzare una sfilata di moda”.

Ebook" Come si organizza una sfilata di moda