Business coach: come si “allena” un professionista

Business coach: cosa fa e quali risultati permette di ottenere

Probabilmente hai già sentito parlare di business coaching ma forse non hai capito bene di che cosa si tratta, un po’ perché il termine è generico e un po’ perché non è facile immaginare in che modo un professionista possa aver bisogno di un “allenatore”.

Allora oggi voglio parlarti di questa strategia formativa e della relazione che si instaura tra il business coach, un esperto di produttività sul lavoro, e il coachee, un imprenditore o un professionista che vuole migliorare le sue performance professionali per incrementare i risultati della sua azienda.

Troverai poi un piccolo bonus, un approfondimento sul mondo del coaching che mi è molto caro: lo Style coaching. Nel mio caso, che lavoro soprattutto in contesti aziendali e con persone che vogliono migliorare la loro immagine professionale, business e style coaching si fondono in un tutt’uno. Il risultato? Un percorso che mette in discussione tanti aspetti importanti della vita personale e professionale di una persona e che alla fine rende possibile un cambiamento reale grazie ad alcune strategie e alla conquista di una nuova prospettiva.

Ma cominciamo come sempre dall’inizio: che cosa si intende con business coaching?

Che cos’è il Business coaching

Si tratta di un percorso formativo in cui un esperto di strategie aziendali aiuta un imprenditore, un professionista o una startup a focalizzare le proprie attività per migliorare la produttività dell’azienda.

Ricorrere al business coaching è una necessità in situazioni di crisi ma può diventare un’opportunità quando non ci sono veri problemi ma il business è in una situazione stagnante e il professionista non riesce a cambiare da solo la propria prospettiva. Spesso infatti  il problema di imprenditori e di manager di primo livello è che non hanno feedback sul loro operato. Questo da un lato ostacola la crescita personale e dall’altro quella dell’azienda. Inoltre viene a mancare uno stimolo importantissimo nel mondo degli affari: la motivazione.

Che cosa fa il Business coach

Il business coach, come un vero allenatore, sprona il manager per fargli raggiungere risultati migliori nelle sue attività quotidiane e nella gestione del team che lo supporta. Grazie alla sua esperienza, il business coach può consigliare un miglior approccio ai vari compiti che un manager affronta durante la sua giornata: come dirigere i collaboratori in modo proficuo, qual è la giusta forma mentis per trovare soluzioni più creative per il business, come essere positivo e aperto ai cambi, come gestire lo stress.

Una sessione di business coaching si svolge come una conversazione tra coach e coachee. Può esserci una fase previa di osservazione in cui il coach osserva il professionista nelle sue attività di routine per capire cosa funziona e cosa può essere migliorato. Per rendere tutto il più concreto possibile, il coach fissa un obiettivo che il coachee dovrà raggiungere alla fine della sessione. Attraverso domande mirate cercherà di stimolarlo a trovare soluzioni alternative e creative.

sessione di business coaching

Il business coach propone punti di vista diversi e consiglia approcci improntati alla produttività.

Alcune delle questioni su cui si lavora durante le sessioni di business coaching sono:

  • impegno e responsabilità – come migliorare la capacità di delegare,
  • autorità – come essere un buon leader e come relazionarsi con i collaboratori,
  • strategie per allinearsi alla vision e ai valori aziendali,
  • time management,
  • gestione dello stress,
  • come trovare un equilibrio tra tempo dedicato al lavoro e tempo per la vita privata,
  • creatività – come stimolarla e canalizzarla nel lavoro,
  • produttività – come gestire meglio i propri compiti, fissare obiettivi e misurare i risultati,
  • apprendimento – come mantenere una predisposizione all’apprendimento continuo,
  • immagine personale.

L’ultimo punto merita un discorso a parte. Nel contesto professionale l’immagine ha una doppia funzione: da una parte supporta il messaggio del professionista e lo rende credibile quando parla con clienti e collaboratori; dall’altra rafforza l’autostima del professionista e lo rende più sicuro di sé.

Ragionando sull’immagine risolviamo diverse questioni che hanno a che vedere con i consigli che può dare un business coach, in particolare: autorità, relazione con il team, fiducia in sé stesso.

Lo Style coach

Gli Style coach sono assessori esperti che analizzano e valutano l’immagine di una persona in termini di efficacia comunicativa. Il punto di partenza è il contesto in cui la persona, che può essere un imprenditore o un professionista, si muove e dai suoi obiettivi.

Da qui inizia la strategia formativa propria dell’approccio del coaching, in questo caso applicata all’immagine personale e alla comunicazione non verbale.

Lo Style coach aiuta il coachee a trovare un equilibrio tra uno stile che rifletta la sua personalità e uno che comunichi il suo ruolo. Durante la sessione di style coaching il cliente sviluppa una maggiore consapevolezza di quello che è il suo stile personale e impara a sfruttare il look come un mezzo per comunicare il giusto messaggio: professionalità, serietà, una leadership forte.

cosa fa uno style coach

Lo Style coach studia la fisionomia del coachee e lo aiuta a capire quali strategie usare per valorizzare la sua immagine con il giusto look e uno stile personale e coerente, sempre appropriati al suo ruolo e ai suoi obiettivi professionali.

Il supporto dello style coach è determinante per correggere errori inconsapevoli che ognuno di noi può commettere: la scelta di colori sbagliati, che ti spengono e ti fanno apparire demotivato (sapere quali sono i colori che ti valorizzano è importantissimo per la tua immagine), un make up che ti invecchia (sai qual è il colore del tuo sottotono?), un’immagine online incoerente e che non ispira fiducia.

Questi i problemi che con maggior frequenza un coach di stile e immagine professionale riscontra. La buona notizia è che non sono errori irrimediabili: bastano poche sessioni per scoprirli, circoscriverli e infine correggerli per sempre.

Perché affidarsi a un Business coach

Un coach è innanzitutto un professionista preparato che sa analizzare una situazione e suggerire soluzioni pratiche con cui raggiungere degli obiettivi precisi. Il coaching è un metodo e può essere applicato a diversi settori e necessità, dalla vita personale a quella professionale.

Il Life coach, ad esempio, aiuta le persone a migliorare la gestione della vita privata; l’Executive coach è invece focalizzato sulla crescita professionale di imprenditori e manager di alto livello.

In ogni caso si tratta di intraprendere un percorso di miglioramento fatto di stimoli e di nuove prospettive. Il bello del coaching, rispetto ad esempio al mentoring o alla formazione classica, è che sei tu a stabilire gli obiettivi che vuoi raggiungere: il coach ti aiuta a tirare fuori quello che già hai dentro (che sia la capacità di guidare un team o la bellezza del tuo stile personale), motivandoti e suggerendoti strade alternative che forse non avevi neanche mai preso in considerazione.

Non so se ti è mai capitato di contrattare un personal trainer, a me a volte è successo, ad esempio per curare una lesione o perché avevo bisogno di ottimizzare i miei tempi di allenamento. Be’, avere a disposizione un esperto che si dedica solo a te, che studia il tuo caso specifico, che prepara un circuito personalizzato per risolvere i tuoi problemi, che ti segue e nel momento in cui commetti un errore ti spiega cos’è che non va e come migliorare, è una cosa completamente diversa dal frequentare qualche corso in palestra e seguire quelle schede generiche che ti vengono consegnate al momento dell’iscrizione.

un business coach è come un personal trainer

Te lo garantisco: a livello di risultati, ma anche di motivazione, non c’è paragone!

Il business coach e lo style coach hanno esattamente lo stesso approccio del personal trainer: studiano il tuo caso, individuano i problemi e ti suggeriscono le soluzioni migliori per farti ottenere molto di più da quello che stai facendo.

Se anche a te capita qualche volta di pensare che ti servirebbe l’aiuto di un esperto per capire come gestire meglio il tuo lavoro e la tua immagine contattami. Scrivimi anche solo se hai qualche dubbio e vuoi saperne di più sull’argomento.

Ti è piaciuto questo approfondimento sul mondo del coaching?

Aspetto i tuoi commenti qui sotto.

Diventa la versione migliore di te grazie a un Business image expert

L’immagine esteriore di un professionista è il suo biglietto da visita e una delle più importanti armi a sua disposizione.

Attraverso l’abbigliamento, lo stile, la postura e l’atteggiamento un professionista comunica a chi gli sta intorno la propria personalità, i valori che lo contraddistinguono, la sicurezza in sé stesso, la professionalità e lo stato d’animo. È una forma di comunicazione immediata e per questo estremamente efficace, che non puoi trascurare se vuoi ottenere quello che ti spetta sul posto di lavoro.

Non solo: tra abbigliamento e psiche c’è un legame strettissimo. Da una parte la percezione degli altri di te dipende in gran parte da ciò che indossi, dall’altra, questa influenza si ripercuote, inconsapevolmente, sulla sicurezza che tu hai in te stesso.

Relazione tra abbigliamento e psiche

Non tutti i professionisti sono coscienti delle ripercussioni che l’immagine personale ha sulle loro performance professionali, per non parlare di quanto il modo di vestire possa influenzare la considerazione di colleghi, superiori e clienti. Lo stile e l’attitudine giusti possono cambiare completamente i risultati di una persona nel suo contesto lavorativo. Ecco perché nelle situazioni in cui ti sembra di non riuscire ad avere successo, nonostante i tuoi sforzi, devi prendere in considerazione di rivolgerti a un esperto di immagine professionale, un Business image expert. Vediamo nel dettaglio chi è questa figura e di cosa si occupa.

Business image expert: il consulente che ti aiuta a tirar fuori la miglior versione di te

Fare una buona prima impressione è importantissimo nel contesto lavorativo. Quando ti presenti per un colloquio di lavoro o al primo incontro con un cliente hai pochissimi minuti per convincere il tuo interlocutore a fidarsi di te: è un dato di fatto, comprovato da studi scientifici, che verrai giudicato nei primi 30 secondi dell’incontro – se ti interessa l’argomento puoi cercare in rete gli esperimenti condotti dalla psicologa Karen Pine sull’influenza che esercita l’abbigliamento nel giudizio della professionalità di una persona che non si conosce.

La tua immagine svolge un ruolo determinante nella percezione di te come professionista, perché è il primo elemento che impatta su chi ti sta di fronte, parlando per te, ancor prima che tu possa aprir bocca.

I colori che scegli di indossare parlano di te, del tuo stato d’animo e dei tuoi valori – un dettaglio non da poco in ambito professionale, dove si ha a che fare con un’agguerrita concorrenza e ogni elemento capace di trasmettere serietà, professionalità e, perché no, simpatia, può essere determinante. Per questo è importante conoscere il significato della psicologia dei colori, sapere quali colori ti favoriscono e come sfruttarli per comunicare il messaggio che ti interessa.

Un altro elemento che influisce in modo significativo sulla percezione che gli altri hanno di te riguarda il tuo abbigliamento, ovvero i vestiti che indossi. Non c’è niente di più facile che scegliere abiti che non ti valorizzano, che invece di mascherare i tuoi difetti li mettono ancora più in evidenza. E poi sai se stai rispettando il dress code del tuo settore? Perché sottovalutare il look giusto per il tuo ambiente lavorativo (soprattutto se sei donna) ti danneggia come professionista.

Immagine professionale: il giusto abbigliamento

Un business image expert è un consulente d’immagine specializzato in contesti professionali, capace di analizzare, oltre alla personalità del soggetto per consigliare colori e vestiti che lo valorizzano, anche il look idoneo al suo ambiente lavorativo e ai suoi obiettivi professionali. Conosce la business etiquette e, in caso di bisogno, può indirizzare sul giusto dress code, che tanto influisce sulla credibilità di un professionista.

Quando la tua immagine è sbagliata, comunichi un messaggio erroneo e le persone non sono ben disposte nei tuoi confronti. È importantissimo che tu capisca quali errori stai commettendo e correggerli subito. Da solo può essere difficile, anche perché la maggior parte di questi errori sono inconsapevoli ed è raro che un collega o un superiore ti dica che la tua immagine ha qualcosa che non va, non perché non voglia dirtelo ma per una questione di pudore: non è facile dire a qualcuno che il suo aspetto non ci piace. Molto più semplicemente continueranno ad avere un’opinione bassa di te come professionista.

Cosa accade quando ti rivolgi a un Business image expert

Decidere di rivolgersi a un business image expert significa essere pronti a fare un salto in avanti nella propria carriera. La consulenza ti mostra come viene interpretato il tuo abbigliamento attuale e quali risultati puoi ottenere con uno stile più adatto al tuo contesto lavorativo e più giusto per la tua fisicità.

Il consulente d’immagine professionale studia il tuo stile di vita e la tua professionalità e trova un equilibrio con le richieste del mondo professionale e i tuoi obiettivi di crescita per guidarti in un’operazione di restyling che cambierà la percezione degli altri di te e persino la tua sicurezza in te stesso, perché sentendoti bene, ben vestito e perfettamente integrato nel tuo ambiente anche il tuo stato d’animo migliorerà e così le tue performance.

Molti studi comportamentali hanno dimostrato che l’immagine giusta per un professionista significa essere più credibile agli occhi di colleghi e superiori, permettendogli di ottenere molti vantaggi, tra cui uno stipendio più alto o un avanzamento di carriera.

Ecco perché se senti che le tue performance sono inferiori rispetto alle tue capacità, o se la tua insicurezza non ti permette di esprimerti al meglio, ti consiglio di rivolgerti a un Business image expert.

Nel corso della mia esperienza ho potuto comprovare quanto davvero l’immagine esteriore influisca sui risultati che può ottenere un professionista. Non c’è niente da fare: l’abito fa il monaco. Saresti sorpreso di vedere come è cambiata l’attitudine di alcuni dei miei clienti quando hanno capito i messaggi erronei che trasmetteva il loro abbigliamento ed è bastato aggiustare il tiro e creare una strategia di immagine su misura per aiutarli ad ottenere quello che meritavano.

L’immagine è un potente strumento di comunicazione non verbale che deve supportare e rafforzare il messaggio che un professionista esprime con le parole.

A volte basta davvero poco, ma diventare consapevoli dei propri errori può cambiare la vita.

Il Business image expert ti consiglia sul look professionale

Se pensi di aver bisogno di una chiacchierata con un Business image expert perché vuoi che la tua immagine faccia un salto di qualità, scrivimi e parlami di quello che ti piacerebbe migliorare del tuo aspetto. O se non sei del tutto sicuro di quale sia il problema della tua immagine parlami di quali sono i tuoi obiettivi professionali. Insieme troveremo la chiave del tuo successo, facendo della tua immagine personale l’asset strategico attraverso cui migliorare le tue performance professionali.

Allora, sei pronto a compiere questo salto?

Per qualunque dubbio o domanda scrivimi.

Cosa regalare a Natale senza essere banali

Il Natale è più vicino che mai e la lista dei regali ti aspetta come ogni anno al varco…

Stai cercando regali originali ma utili per rendere felici le persone a cui tieni di più?

Quest’anno spero ti sarai imposta l’obiettivo di non fare regali banali. Se è così, sei nel posto giusto perché voglio darti qualche consiglio per fare bella figura con parenti e migliori amici il prossimo Natale.

Ma attenzione! Non ti consiglierò quali regali comprare: quella è una cosa troppo personale, e non mi piace pensare che sia un estraneo a prendere una decisione così importante. Alla scelta del regalo giusto per questo Natale 2017 dovrai pensarci tu, ragionando con attenzione sui gusti delle persone che ti sono care. Io voglio fornirti alcune linee guida per trovare l’idea giusta e, soprattutto, per non scadere nella banalità.

Non dimenticare mai che il Natale è un momento magico da apprezzare perché ci permette di stare insieme ai nostri cari. Il lato commerciale di questa festività a volte sembra ricoprire tutto, sminuendone l’aspetto più profondo. Ma tu puoi recuperarne l’essenza, dando priorità agli affetti e scegliendo dei regali che comunichino amore e voglia di stare insieme. Trasmetti questa tua volontà alla tua famiglia e vedrai il Natale tornerà ad essere speciale e genuino.

Come scegliere i regali di Natale: 5 linee guida per non sbagliare

1. Ascolta le persone

I regali non apprezzati sono quelli che non hanno niente a che vedere con la persona che li riceve. Non esistono regali “oggettivamente brutti” ma esistono, e sono fin troppo diffusi, i regali inadeguati. Il regalo più banale che può venirti in mente, ad esempio un soprammobile con un Babbo Natale in una palla di vetro, può aprire il cuore all’amica che colleziona palle di neve. In tutti gli altri casi sarà considerato un brutto regalo, questo è certo, ma perchè? Perché non hai pensato a cosa piace davvero alla persona a cui stai facendo un regalo.

Molto spesso crediamo di conoscere una persona solo perché abbiamo passato insieme momenti importanti, perché ci piace la stessa serie tv, o magari condividiamo qualche hobby. Ma la realtà è che se ci fermassimo più spesso ad ascoltare quello che le persone ci dicono, non solo con le parole, ma anche con i gesti, con gli sguardi e con le emozioni che trasmettono, le conosceremmo molto meglio e non potremmo sbagliarci nel momento in cui facciamo loro un regalo.

A questo punto si collega quello successivo, altrettanto importante.

2. Non essere egoista

Come detto poco fa, a volte crediamo che ai nostri cari piacciano esattamente le stesse cose che piacciono a noi.

Il risultato? Regali pensati e comprati con tutto l’amore del mondo e la convinzione di aver trovato il dono perfetto perché dal “nostro” punto di vista non si potrebbe chiedere di meglio. Peccato che dall’altra parte le cose non vengono viste proprio nello stesso modo: anche a me a volte è capitato di ricevere un regalo che parlava solo della persona che me l’aveva regalato, non di me. E quel fantastico dono, che per me non aveva proprio alcun senso, finiva in fondo al primo cassetto libero.

Il mio consiglio per non sbagliare regalo è quindi pensare sempre alla persona che lo riceverà. Devi assicurarti di conoscerne i gusti per fare la sorpresa giusta.

3. Stila un calendario di acquisti

Quando regaliamo qualcosa di banale sappiamo perfettamente quello che stiamo facendo. Nonostante questo, ovvero consapevoli della mediocrità del nostro dono, lo offriamo alle persone che ci sono care, non per cattiveria ma per mancanza di tempo e a causa dello stress della corsa ai regali all’ultimo momento. Qualsiasi cosa sembra meglio di niente.

Se non vuoi ridurti così, quest’anno muoviti con qualche settimana di anticipo, stila un calendario di acquisti e pensa con la mente fresca a un regalo speciale per ogni persona importante della tua vita.

4. Regala qualcosa di utile

Entra nella mente delle persone, mettiti nei loro panni e trova il regalo giusto pensando a qualcosa che possano desiderare davvero, qualcosa di utile e che sia una sorpresa gradita.

Quella tua amica che da anni ti dice quanto le piacerebbe lanciarsi con un paracadute, ma che in realtà non ha il coraggio di salire neanche sulla ruota panoramica, non vuole che le regali un’esperienza estrema a bordo di un aereo. Ti basta conoscerla nella sua quotidianeità per comprarle il dono perfetto questo Natale.

5. Punta sui regali “aperti”

A volte trovare il regalo giusto è davvero difficile, soprattutto quando si tratta di qualcosa di molto personale. Allora io ti consiglio di non tentare la fortuna e di propendere per un pensiero che sia sì personalizzato ma anche aperto.

Un esempio? Regalare un capo d’abbigliamento è sempre complicato: indovinare la taglia, scegliere i colori giusti, e tante altre questioni che hanno a che vedere con il gusto personale di ciascuno. E allora non correre rischi e scegli un regalo aperto.

Cosa intendo con regalo aperto? Una gift card, per esempio, una tessera regalo che carichi con l’importo che consideri opportuno e che la tua amica, mamma o fidanzato può spendere come e quando meglio crede. La maggior parte dei negozi include questa possibilità, così come gli e-commerce online. E puoi ricorrere a quest’opzione anche se decidi di regalare libri, prodotti tecnologici, iscrizione a dei corsi online o viaggi.

Un’idea per un regalo di Natale perfetto? Magari una consulenza d’immagine personalizzata

Ora che sai qual è la strategia per scegliere il regalo giusto per ogni persona speciale della tua vita, voglio farti sapere che proprio su questo sito potresti trovare uno dei tuoi “doni perfetti”.

A cosa mi riferisco? Bè, potresti valutare la possibilità di regalare una consulenza d’immagine! Molte persone sognano di ricorrere a un consulente d’immagine per rivedere il proprio look, per sapere come vestirti per un incontro importante – come un colloquio di lavoro – o per trovare finalmente uno stile in grado di riflettere con gusto la propria personalità. Ma in genere si pensa che sia troppo complicato e, soprattutto, costoso. Posso assicurarti che non potrebbe essere più lontano dalla verità!

Una consulenza d’immagine è un momento emozionante, in cui incontri una persona esperta in analisi del colore, delle forme e dello stile, a cui spieghi cosa vorresti migliorare del tuo look e qual è il messaggio che vorresti davvero trasmettere a chi ti sta intorno. Il consulente ascolta con attenzione i tuoi desideri e i tuoi obiettivi e ti aiuta valorizzare i tuoi punti forti, senza stravolgere chi sei, ma rendendoti più sicura di te.

In occasione delle feste natalizie ho pensato a una speciale offerta che permetterà a tutti coloro che vogliono provare una consulenza d’immagine personale di beneficiare di un fantastico sconto del 30% su 3 ore di image consulting!

Non ti sembra un regalo perfetto per la tua migliora amica? O per tuo marito, che ha appena ottenuto un nuovo incarico di lavoro. E perché no, potrebbe essere anche un regalo per te stessa.

Voglio spiegarti nel dettaglio i 3 pacchetti regalo a cui ho pensato per questo Natale 2017.

Pacchetto regalo Consulenza d’immagine Donna

Pacchetto regalo donna

Ricevere la consulenza di un professionista dell’immagine è uno di quei momenti che segna un prima e un dopo nella vita di una donna. Trovare la risposta a domande come “mi stanno meglio i colori caldi o quelli freddi?”, “questo look mi invecchia?”, “come posso sembrare professionale mantenendo il mio stile?” ti permette di valorizzare appieno tutti i tuoi pregi, sfruttando i capi di abbigliamento che ti stanno meglio e ti fanno brillare per stile e personalità, rimanendo coerente all’ambiente in cui ti trovi.

Il mio metodo per la consulenza d’immagine personale è il Metodo IR Style Coach, utilizzato dai migliori consulenti di Hollywood per la sua precisione e affidabilità.

Cosa comprende l’offerta di Natale 2017

In questo pacchetto regalo sono comprese 3 ore di consulenza d’immagine personalizzata al femminile. Ecco nel dettaglio che cosa include l’offerta:

  • analisi del colore: quali colori usare? quali evitare? Ogni cliente riceverà in omaggio la ruota cromatica e la palette dei colori da utilizzare in base al colore della pelle, degli occhi, dei capelli e del sottotono. Mostrerò come sfruttare l’armocromia (la sinergia tra colori) come strumento di bellezza.
  • analisi della forma: si definisce la forma del corpo del cliente e quindi i tipi di vestiti, i tagli, gli accostamenti che ne valorizzano la figura.
  • analisi dello stile personale: analisi della personalità del cliente, del suo stile attuale, del contesto lavorativo, delle necessità e dello stile che vorrebbe avere.
  • personal branding: come creare una marca personale, gestendo in modo strategico la propria immagine offline e online.
  • l’importanza degli accessori: cinture, calzature, borse, occhiali.
  • shopping consapevole: alcune semplici regole per comprare in modo consapevole solo capi di cui si ha realmente bisogno e che valorizzano la figura del cliente. Questi consigli aiutano a spendere meno e con maggior soddisfazione.

Quanto costa questo pacchetto regalo?

Questa offerta ti permette di risparmiare il 30% sul costo di 3 ore di consulenza d’immagine donna.

Pacchetto regalo Consulenza d’immagine Uomo

Pacchetto regalo uomo

Spesso si pensa che per un uomo sia facile vestirsi bene e fare bella figura. Si dà per scontato che, avendo a disposizione meno opzioni di una donna, basti un po’ di buon gusto (che già non è poco!) e un po’ di buon senso.

La realtà però è ben diversa: curare l’immagine personale di un uomo può essere anche più difficile che lavorare su quella di una donna. In questo caso, avendo effettivamente meno tipologie di capi con cui giocare, sono i dettagli che fanno la differenza: una cintura, un bottone, un paio di occhiali, se scelti bene possono cambiare completamente un look e regalare quell’allure, quel portamento, a cui ogni uomo ambisce.

Come le donne, anche ogni uomo è un mondo, e ascoltare le richieste dei miei clienti, i loro obiettivi di immagine, le necessità personali e lavorative, non è mai noioso! Per questo ho approfondito anche la consulenza d’immagine per uomo e ora propongo percorsi specifici e molto pratici per rispondere a richieste ben precise.

Il mio metodo per la consulenza d’immagine personale è il Metodo IR Style Coach, utilizzato dai migliori consulenti di Hollywood per la sua precisione e affidabilità.

Cosa comprende l’offerta di Natale 2017

In questo pacchetto regalo sono comprese 3 ore di consulenza d’immagine personalizzata per uomo. Ecco nel dettaglio che cosa include l’offerta:

  • analisi del colore: quali colori usare? quali evitare? Ogni cliente riceverà in omaggio la ruota cromatica e la palette dei colori da utilizzare in base al colore della pelle, degli occhi, dei capelli e del sottotono. Mostrerò come sfruttare l’armocromia (la sinergia tra colori) come strumento di bellezza.
  • analisi della forma: si definisce la forma del corpo del cliente e quindi i modelli che meglio ne valorizzano la figura.
  • analisi dello stile personale: analisi della personalità del cliente, del suo stile attuale, del contesto lavorativo, delle necessità e dello stile che vorrebbe avere.
  • personal branding: come creare una marca personale, gestendo in modo strategico la propria immagine offline e online.
  • l’importanza degli accessori: cinture, cravatte, calzature, borse da lavoro, occhiali.
  • shopping consapevole: alcune semplici regole per comprare in modo consapevole solo capi di cui si ha realmente bisogno e che valorizzano la figura del cliente. Questi consigli aiutano a spendere meno e con maggior soddisfazione.

Quanto costa questo pacchetto regalo?

Questa offerta ti permette di risparmiare il 30% sul costo di 3 ore di consulenza d’immagine per uomo.

Pacchetto regalo Riordino del guardaroba

pacchetto regalo: offerta Decluttering

Se il tuo spazio vitale è ordinato anche la tua mente sarà ordinata.

Sembra un concetto semplice e invece non tutti riescono a vedere la connessione tra il mondo esterno e quello interiore. Di fatto, lo spazio in cui viviamo determina il nostro stato d’animo. Se riusciamo a creare intorno a noi un ambiente positivo, ordinato e facilmente accessibile le nostre emozioni rifletteranno questa condizione e immediatamente ci sentiremo più rilassati, propositivi e pieni di energie.

Dall’Est arriva una filosofia che ci fa riflettere sul nostro modo di vivere, che ci mette davanti a un serio problema: siamo invasi da oggetti che non usiamo e di cui non sappiamo liberarci. Questo ci impedisce di gestire in modo efficiente lo spazio in cui viviamo e il tempo che abbiamo a disposizione. Il risultato è che viviamo con la frustrazione di non avere il tempo per fare tutto quello che vorremmo e di non riuscire a organizzare la nostra vita in modo pratico.

Per questo ho pensato a un’offerta speciale di Natale dedicata al Decluttering, l’arte di liberarsi delle cose inutili per far spazio, in casa e nella mente, a ciò di cui abbiamo veramente bisogno.

Vuoi gestire meglio il tuo tempo? Essere più organizzata? Liberare la tua casa da oggetti che non usi più?

Il Decluttering propone un metodo semplice per gestire in modo pratico gli spazi di casa e ti aiuta a organizzare i tuoi impegni con una maggiore efficienza, per fare bene tutto e in meno tempo.

Cosa comprende l’offerta di Natale 2017

  • Vedremo che cos’è il Decluttering, cosa significa “ripulire” il proprio spazio e fare ordine nella propria vita.
  • Il Metodo Konmari: come stabilire le priorità, partendo dall’armadio e dalla scrivania, per arrivare all’interiorità.
  • Come lo spazio in cui viviamo influenza il nostro corpo
  • Imparare a fare a meno delle cose
  • Le fasi del riordino
  • Come riordinare il guardaroba nel modo più efficace

Quanto costa questo pacchetto regalo?

Questa offerta ti permette di risparmiare il 30% sul costo di 3 ore di riordino del guardaroba.

È il momento giusto per comprare il tuo regalo di Natale

Spero che i miei consigli ti aiuteranno a scegliere i regali giusti per le tue persone più care. A volte serve sforzarsi un po’ di più, ma ti assicuro che ne vale la pena.

Cosa ne pensi della mia idea di regalare una consulenza d’immagine? Potrebbe essere il regalo ideale per una delle tue amiche, per un familiare o per il tuo fidanzato?

Pensaci, mettiti nei loro panni, e prova a ricordare se in qualche occasione ti hanno rivelato di sognare un’assistenza di questo tipo. Sarebbe un regalo originale e, ti assicuro, decisamente gradito!

Scrivimi pure se vuoi conoscere i dettagli di ogni pacchetto regalo.

Il mio regalo di Natale per te

Vuoi ricevere risorse esclusive sul mondo della moda? Clicca qui e scarica gratuitamente il mio ebook “Come organizzare una sfilata di moda”.

Il mio Regalo di Natale 2017: gli Ebook sulla Moda!
Il mio Regalo di Natale 2017: gli Ebook sulla Moda!

Ti auguro Buon Natale e di passare dei giorni meravigliosi con i tuoi cari!

Per ogni sguardo nel mondo esiste un paio di occhiali che aspetta solo di essere indossato: intervista a Nico Caradonna

L’occhiale da vista ormai da alcuni anni è stato sdoganato, passando dallo status di oggetto pratico ma poco amato a quello di accessorio fondamentale del proprio look.  Al punto che oggi gli occhiali da vista sono diventati veri e propri feticci. Gli occhiali sono accessori fondamentali per la cura del proprio look ed elementi imprescindibili per personalizzare il proprio stile e quindi vanno scelti con estrema attenzione.

Negli ultimi anni si è assistito a un vero e proprio exploit degli occhiali da vista. Se un tempo se ne rifuggiva l’uso, oggi anche chi non soffre di disfunzioni visive spesso li usa per dare un valore più completo e un tocco di ricercatezza al proprio look.

Io ho utilizzato l’occhiale da vista come mio logo per rafforzare la mia identità, ho trasformato un mio difetto in un punto chiave di riconoscibilità.

Gli occhiali, un dettaglio fashion su cui concentro originalità, stile, eleganza.

Si parte da un difetto (la miopia), da un limite (un accessorio che può essere d’intralcio) per creare il proprio tratto distintivo. Lavorare su te stesso e sul proprio personal branding ti permette di affermarti come esperto nel tuo ambito ed essere scelto da un’azienda prestigiosa.

LOGO NUOVO-08

 

Per questo ho voluto intervistare Nico Caradonna meglio conosciuto come Ottico del Web

 

 

Come hai iniziato la tua attività?

Ciao Isabella! È un piacere scambiare due chiacchiere nel tuo salotto virtuale 🙂

Ti dico subito che la mia attività di #OtticodelWeb si è sviluppata negli ultimi quattro anni, dopo un decennio di lavoro diverso, passato tra un impiego come riabilitatore visivo in ospedale e molte ore nel negozio di ottica della mia famiglia. Oggi vivo metà della mia professione in negozio, l’Ottica Caradonna e metà online tramite il blog, i social e le consulenze.

Cosa significa la parola “occhiale per te”? Oggi più che come sono diventati un accessorio icona di stile!

Esistono tanti modi per interpretare il significato degli occhiali. Ogni persona è più vicina ad un tipo, in base alle sue necessità. C’è chi considera gli occhiali un accessorio di stile personale, una protesi per vedere meglio ed infine chi lo considera uno strumento di protezione. Per me è semplicemente l’amplificatore di uno sguardo. Con gli occhiali giusti puoi aumentare la tua percezione in senso visivo, oppure modificare e completare il tuo look. In ogni caso un occhiale amplifica una parte di te.

In che cosa consiste la tua consulenza?

Le mie consulenze si dividono in tecniche ed estetiche. Non bisogna dimenticare che nella maggior parte dei casi gli occhiali si indossano con lenti graduate, per questo ritengo necessario preoccuparsi prima di chiarire la migliore soluzione tecnica per garantire una buona visione e successivamente un’eccellente resa estetica. Non ho mai fatto una consulenza esclusivamente estetica, neanche per occhiali da sole perché le lenti colorate (anche se non sono graduate) possono incidere molto sul comfort visivo di chi le indossa. È un lavoro complesso ma estremamente divertente perché lo condivido completamente con i miei clienti.

Come consigli i tuoi clienti? Quali parametri usi?

Le variabili di scelta sono diverse, molto dipende dal difetto visivo. Una leggera correzione visiva non mi vincola molto nella proposta estetica che può seguire quasi esclusivamente la fisionomia del viso del mio cliente. Lineamenti, colore della pelle, taglio di capelli sono solo alcuni dei parametri che considero. Al contrario, in caso di alte miopie, ipermetropie o in presenza di lenti complesse (ad esempio le lenti progressive) cerco di assicurare la migliore usabilità degli occhiali senza trascurare il piacere di indossare una montatura che amplifichi la bellezza dello sguardo del mio cliente.

La forma e i colori del viso incidono sulla scelta della montatura?

Forma e colori del viso raccontano l’essenza di una persona. È per questo che lo stesso tipo di montatura può essere perfetto per un viso e non per un altro. Cogliere le sfumature di ogni viso è la base per una scelta di occhiali coerente per il mio cliente.

Ogni volto ha il suo occhiale, sei d’accordo?

Sulla home del mio blog ho inserito una frase inequivocabile su come la penso a questo proposito: per ogni sguardo nel mondo esiste un paio di occhiali che aspetta solo di essere indossato. La ricerca di quello giusto, coerente con la nostra personalità, è per me fondamentale se consideriamo la potenza comunicativa degli occhiali.

Quali saranno i prossimi trend?

Abbiamo osservato un trend lunghissimo in cui si sono affermati gli occhiali materici e vistosi, caratterizzati da forme tendenzialmente morbide e tonde. Il prossimo periodo sarà dominato dall’utilizzo sempre più frequente dei materiali combinati. Acetato e metallo in tandem si diffonderanno sempre più nei prossimi mesi, per poi lasciare gradualmente spazio agli occhiali stampati in 3D. In un futuro non troppo lontano entreremo completamente nell’era della custom eyewear. Ognuno potrà disegnare la sua forma ideale, scegliere il colore e stampare il proprio “unico” paio di occhiali.

Interessante quel che ci attende, no?

 

Perché diventare Consulente d’immagine

consulente d'immagine

Cosa fa un Consulente d’immagine?

È una domanda che mi sono sentita porre diverse volte da amici, parenti ma anche da persone appena conosciute, che alla rivelazione della mia professione rimanevano come interdette. Normalmente, infatti, chi è e cosa fa “praticamente” il consulente d’immagine è un interrogativo che molti dimostrano di ponersi, per questo ora vorrei raccontarti un po’ di cose che riguardano il mio lavoro e spiegarti cosa significa essere un assessore di immagine.

Comincerei da una piccola grande verità: la tua immagine racconta chi sei. Ma tu lo sai chi sei? E sai che cosa la tua immagine sta dicendo di te?

Come consulente d’immagine vedo ogni giorno donne e uomini che, attraverso il loro modo di vestire, di parlare, di porsi, trasmettono un messaggio fuorviante o non adatto al contesto in cui si trovano. Queste persone non hanno ancora trovato il loro stile e per questo non riescono ad esprimersi pienamente. Non sempre siamo consapevoli di cosa stiamo dicendo con le nostre scelte estetiche, ma soprattutto molto spesso ignoriamo o sottostimiamo l’importanza del linguaggio non verbale, così come l’etichetta di un determinato ambiente.

Un modo di vestire poco curato o non compatibile con la professione che svolgi potrebbe farti perdere parecchi punti o impedirti di fare quel salto di qualità che meriti.

La consulenza d’immagine è nata proprio per questo: per aiutare le persone a valorizzarsi e a trasmettere il giusto messaggio attraverso la propria immagine.

Prima di consigliarti di rivolgerti ad un consulente d’immagine professionista, vorrei spiegarti chi è un image consultant e che cosa fa nella pratica. In questo modo potrai aver ben chiaro che cosa posso fare io per te e soprattutto se hai bisogno del mio aiuto.

Chiariamo innanzitutto chi è il Consulente d’immagine:

Si tratta di un professionista dotato di un particolare senso estetico che, grazie ad una conoscenza approfondita del significato dei colori, delle forme e delle linee, dell’etichetta e della comunicazione verbale e non, è in grado di proporre ad un cliente un cambio di look che lo valorizzi, suggerendo gli abbinamenti e gli accessori più opportuni per un’immagine di successo.

Il consulente d’immagine individua i problemi nel look e propone delle soluzioni alternative che si adattano al contesto, alla personalità e agli obiettivi del cliente.

Interessante, vero? Se ci pensi c’è tutto un mondo su cui si può agire e migliorare: un consulente potrebbe analizzare il tuo modo di vestire, la tua pettinatura o il tuo modo di truccarti e, in base alla tua professione, agli ambienti e le persone che frequenti, alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi, dirti se stai dando il 100% del tuo potenziale o se il tuo look potrebbe migliorare.

A volte non siamo in grado di vedere che un determinato capo di abbigliamento non valorizza le nostre forme, o che un colore intristisce tutto il nostro look. Non è facile essere critici con noi stessi, per questo è fondamentale ricorrere ad un esperto con un buon occhio e tanta esperienza!

La prima parte dell’analisi che il consulente d’immagine svolge è totalmente oggettiva: la consulenza si basa innanzitutto su uno studio scientifico del colore, delle forme antropometriche e della personalità degli individui. Successivamente, grazie alla propria esperienza, alla conoscenza dei diversi ambienti e, direi soprattutto grazie alla sua capacità di empatizzare con il cliente che ha di fronte, il consulente propone un cambio di look e suggerisce una vera e propria strategia d’immagine!

Nel mio caso, più che suggerire una svolta radicale, mi piace focalizzarmi sul potenziale del mio cliente, approfondirne carattere e personalità e fare in modo che tutti quegli aspetti che normalmente non vengono valorizzati trovino la luce. Da qui parto per creare un percorso di consapevolezza che aiuterà il mio cliente a raggiungere qualsiasi risultato, tanto personale come professionale.

Le doti di un Consulente d’immagine

cosa-fa-consulente-immagine

Il miglior modo per ottenere dei risultati da una consulenza sulla tua immagine è affidandoti a un professionista che sia preparato (che conosca quindi le diverse tipologie di analisi di una persona a livello fisico e psicologico, le tecniche di valorizzazione e quelle di minimizzazione dei difetti), capace di ascoltare, dotato di senso estetico, empatia e capacità relazionale.

Consulente d’immagine, così come personal shopper o style strategist, non ci si improvvisa.

È un dato di fatto che si possa esercitare la professione anche senza certificati e titoli di studio specifici, ma il miglior consulente è senza dubbio quello che ha studiato duramente e con metodo, che si aggiorna costantemente e resta in contatto con le associazioni di categoria (come l’AICI, Association of Image Consultants International) e si confronta con altri colleghi.

Se ti piacerebbe diventare consulente d’immagine puoi dare un’occhiata al mio corso.

Quindi cosa fa un consulente d’immagine? Arriviamo al cuore di questo articolo: su cosa lavora un professionista dell’immagine, quali risultati può raggiungere e in quale ottica vedere il suo lavoro?

Un consulente d’immagine analizza oggettivamente la personalità femminile e maschile, la comunicazione (il modo di parlare, la gestualità), il look (il modo di vestire, di truccarsi) confrontandoli al ruolo, al contesto, alle caratteristiche fisiche della persona che richiede la consulenza. Se tra questi 2 mondi non c’è congruenza, il consulente elabora una strategia e propone un cambio di look per adeguare la personalità del cliente alle sue esigenze e ai suoi obiettivi, tenendo in considerazione anche le tendenze della moda. Il risultato di quest’analisi professionale è la creazione di una nuova immagine, l’allestimento di un guardaroba ad hoc e consigli pratici per ottenere il massimo dal nuovo look.

La consulenza può avere 2 diversi obiettivi:

  • migliorare il proprio look (consulenza personale);
  • adattare la propria immagine ad una nuova posizione lavorativa, un nuovo contesto professionale o nuovi incarichi in cui l’aspetto relazionale è fondamentale (consulenza professionale).

 

Ora che conosci un po’ meglio il mio lavoro, sai che cosa potrei fare per te!

Se credi di non essere mai riuscita a valorizzarti al massimo, se vorresti essere più sicura di te e lavorare sulla tua immagine costruendo il tuo personal branding, magari per far capire al tuo capo che sei pronta per occupare un nuovo ruolo in azienda, chiedimi una consulenza e insieme valuteremo come cambiare la tua immagine per raggiungere il tuo obiettivo.

Investire su te stessa, rivolgendoti ad un professionista dell’immagine, potrebbe davvero cambiare la tua vita. Cosa aspetti? 😉