Estate plus size e senza jeans: si-può-fare! | Isabella Ratti

Estate plus size e senza jeans: si-può-fare!

C’è stato un tempo, non molto lontano (diciamo fino a due anni fa), in cui la mia estate plus size si riduceva a “nu jeans e na maglietta”. Ero una sorta di Olivia di Braccio di Ferro ma chiattona, con l’armadio pieno di outfit identici in serie.
Adesso le cose sono cambiate, o meglio stanno cambiando, e nel mio armadio sono comparse diverse cose.

estate_plus_sizeVestitini a volontà

Ho superato i 35 ignorando un segreto segretissimo: se ti infili un vestitino, l’outfit è fatto! Non devi perdere la testa con gli abbinamenti e puoi concentrarti sugli accessori e il make up.
Sì, lo so, ho scoperto l’acqua calda, ma ho anche passato la vita ad impormi e farmi imporre divieti di ogni genere perché sono chiattona (ah chiariamoci: la parola “chiattona” posso usarla solo io).
Uno di questi divieti riguardava appunto i vestitini, soprattutto quelli sopra il ginocchio.
Una cosa che spesso questa società sembra imporci è quella di scomparire, proprio noi che siamo più evidenti di altri. E allora per anni ho tentato di scomparire ma ovviamente l’effetto era l’opposto: troppo vestita, con abiti troppo grandi, ero soltanto più evidente e vestita malissimo.
Quindi adesso via libera a gambe e braccia, che sentitamente ringraziano.

Outfit da giardinetti

Questa è la sezione dedicata alle donne plus size che hanno anche qualche figlio, come me. Ok bandire i jeans, ma io non ce la faccio ad andare a zonzo con i bambini tutta in tiro. Con i piccoli devo essere comoda e struccata il più possibile in modo da poterli spupazzare e da poter giocare tranquilla.
Per l’estate mi sono inventata questa cosa delle t-shirt over size, quasi dei mini abiti, e dei leggings a tre quarti. Qui la regola è solo una e vale per le donne di tutte le forme (fighe oggettivamente spaziali incluse): i leggings non sono pantaloni e quindi il lato B va coperto nel nome della decenza.

Il cassetto della biancheria

Torniamo un attimo ai vestitini perché la domanda sorge spontanea: se sei pacioccona, non si sfregano le cosce? Eh già. Poi a me succedeva anche quando ero una 5enne inappetente. A me si sfregano le cosce fino a procurarmi delle ferite (ahi!). E allora ecco le alternative per non rinunciare alla freschezza e alla bellezza di un abitino estivo:

  • pantaloncini in cotone (li trovi proprio nel reparto “biancheria intima”), che poi è la soluzione che adotto io (ma hanno un limite: non puoi indossare abiti o gonne troppo corti);
  • bandelettes, la soluzione più sexy in assoluto poiché si tratta di fasce in pizzo o lavorate stile pizzo da infilare all’altezza delle cosce, come fossero autoreggenti e con lo stesso effetto in caso di sollevamento più o meno volontario del vestitino (devo provarle!);
  • Dermo Labocaina (che non è assolutamente lo sponsor di questo post), una crema antisfregamento utile per gli abitini molto corti e gli shorts (devo provare anche questa!)

Sì perché gli shorts li possiamo indossare anche noi, che le nostre cosce meritano di prendere aria come quelle di chiunque altro.

Estate plus size: siamo pronte per uscire!

C’è stato un tempo in cui trascorrevo l’estate in scarpe da ginnastica, jeans lunghi e maglie a maniche lunghe o a tre quarti. Quel tempo per me è finito, adesso esco di casa parecchio più svestita e la cosa mi fa venire ancora più voglia di uscire e di muovermi. E più mi muovo più sto meglio, più gambe e braccia hanno l’opportunità di rassodarsi, o no?

2 thoughts on “Estate plus size e senza jeans: si-può-fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Isabella Ratti

Isabella Ratti