Comunicare con i colori: sfrutta i trucchi dei politici | Isabella Ratti

Comunicare con i colori: sfrutta i trucchi dei politici

Come abbiamo visto nel post sulla psicologia del colore, i colori sono in grado di provocare effetti psicologici ed emotivi. Le reazioni che provocano sul cervello sono potenti e immediate, quanto se non di più delle parole, perché si attivano a livello dell’inconscio.

Il colore è dotato di significato e come mezzo di comunicazione ha due plus importantissimi: è estremamente facile da codificare e l’effetto sulle emozioni è immediato. Anche se il significato associato a ciascun colore cambia a seconda del contesto culturale, il colore è sempre e comunque un simbolo e trasmette un messaggio.

I colori sono stati impiegati fin dal Novecento nella comunicazione pubblicitaria, così come in quella politica, in cui rappresentano una parte essenziale di ogni azione mirata a influenzare l’opinione pubblica e a costruire quote di consenso. Oggi i mezzi di comunicazione sono cambiati, ma l’esigenza di comunicare e di stimolare determinate reazioni sono sempre le stesse.

Per capire quali sono le emozioni che inducono in noi i colori e come alcuni sfruttano queste associazioni inconsce, oggi analizziamo i colori nella politica.

Hai mai dato un’occhiata alle cravatte che indossano i rappresentanti politici?

Ti assicuro che le loro scelte non sono mai casuali. Se ti va di scoprire le strategie politiche che sfruttano la psicologia del colore per convincerci a seguire un leader piuttosto che un altro, non perderti quest’articolo!

Linguaggio dei colori applicato alla politica

Emozioni e colori: le reazioni inconsce di cui non sei consapevole

Ho parlato in diverse occasioni dell’importanza dei colori perché penso che la maggior parte delle persone li usino inconsapevolmente. Da una parte è fondamentale rispettare le regole dell’armocromia e usare i colori che ci stanno meglio; dall’altra bisogna sapere che ogni colore trasmette un messaggio e stimola una reazione in chi guarda.

La psicologia del colore è una scienza davvero affascinante perché svela quelle che sono le risposte del cervello umano agli stimoli cromatici.

Ho deciso di approfondire questo tema perché potrà esserti molto utile sfruttare questa dimensione per comunicare il tuo messaggio. Oggi voglio mostrarti un’applicazione pratica di questa scienza, ovvero analizzeremo l’uso strategico dei colori nella comunicazione politica.

Ti sei mai chiesto perché i partiti politici hanno scelto in loro rappresentanza un colore piuttosto che un altro? E come mai alcuni leader riescono a sembrare più convincenti in determinate situazioni (e con determinati abiti!) piuttosto che in altre?

Non ci crederai, ma proprio nel significato dei colori si cela gran parte del mistero…

Associazioni emotive: il linguaggio dei colori

Ognuno di noi è portato ad associare un particolare sentimento o emozione a un colore. Questo in parte si deve al contesto culturale in cui viviamo: ad esempio fin da piccoli ci insegnano ad associare al rosso il pericolo (vedi il semaforo e i cartelli stradali), al bianco la purezza (penso ai vestiti da sposa), al nero il lutto. Ma il linguaggio dei colori ha una radice molto più profonda nel legame simbolico con il mondo della natura: il rosso è associato al fuoco, il bianco all’aria, il nero alla terra.

Ecco allora che possiamo ricavare le prime associazioni, sfruttate anche dalla comunicazione:

  • il significato del colore giallo: ottimismo e vitalità, è associato alla creatività e alla libertà
  • il significato del colore arancione: energia e calore, novità
  • il significato del colore rosso: forza e passione, simbolo dell’autorità, di forza e sicurezza
  • il significato del colore blu: calma e tranquillità, associato all’onestà, alla stabilità e alla serietà
  • il significato del colore verde: simboleggia la natura e la rinascita, è associato alla forza, alla perseveranza e all’equilibrio
  • il significato del colore viola: transizione, metamorfosi, associato al cambiamento (ecco perché il viola Ultraviolet è il colore del 2018, secondo Pantone)
  • il significato del colore nero: mistero e forza, spesso associato a una rivendicazione di potere

Le emozioni indotte dai colori

Forse leggendo queste righe hai pensato mentalmente ai colori menzionati per vedere se davvero ti suscitavano le emozioni indicate. Se ti va di farmi sapere quali sono le tue sensazioni scrivilo nei commenti, così avremo un’ulteriore prova! 😉

Di certo c’è una parte di soggettività in queste associazioni, ma in generale ci sono delle macrocategorie che possiamo considerare valide, come ad esempio che i colori caldi e luminosi trasmettono energia e sensazioni positive e attirano l’attenzione. Quelli caldi e scuri danno una sensazione di solidità e serietà, di calore e di eleganza.

Colori ed emozioni: i toni caldi

Vediamo invece cosa comunicano i colori freddi: quelli chiari (come l’azzurro o il lavanda) trasmettono freschezza e serenità, quelli scuri (pensa al blu o al viola) danno una sensazione di calma, sicurezza e stabilità.

Le sensazioni suscitate dai colori freddi

Il blu rilassa il sistema nervoso, il rosso attira l’attenzione.

Ci siamo appena appena addentrati nell’analisi del linguaggio e della psicologia dei colori ma sono certa che già ne intravedi le possibilità. Ogni colore, che non è altro che uno stimolo che arriva al cervello, attiva una serie di risposte emozionali che portano a un particolare stato d’animo.

Di fatto, attraverso la scelta di un colore possiamo essere influenzati nelle nostre decisioni ed è proprio il principio che sfruttano la comunicazione pubblicitaria e quella politica.

I colori hanno una connotazione politica?

Certi colori sono rappresentativi di ideologie politiche e l’associazione colore-partito politico va oltre i confini dei singoli stati. Questo ci suggerisce che le scelte cromatiche veicolano già un messaggio. Un partito non decide di identificarsi con il rosso o il nero casualmente.

Ma possiamo andare ancora più in profondità e individuare un intento di persuasione anche nelle scelte di look dei leader politici che, attraverso i colori, trasmettono un messaggio ben preciso agli elettori, così come agli avversari.

Vediamo qualche esempio.

Abbiamo già visto che il blu in psicologia rimanda a sensazioni di tranquillità, calma chi lo vede e trasmette fiducia. Un leader politico sfrutta le tonalità del blu per esprimere solidità, forza e leadership. Ecco perché viene utilizzato in occasione di cerimonie, di eventi in cui i politici si vogliono mostrare concilianti, aperti, amichevoli.

Vediamo un esempio italiano: quando Silvio Berlusconi fondò il nuovo partito di centro destra Forza Italia fece una scelta ben precisa: sfruttare l’azzurro, il colore della Nazionale di calcio. In questo modo gli italiani si sarebbero potuti identificare in lui. Non solo, dando un’occhiata ai suoi outfit vediamo una predilezione costante per il colore blu. Proprio per quanto appena detto, Berlusconi voleva trasmettere un messaggio di rassicurazione agli elettori, mostrandosi come un leader onesto, solido e disponibile.

Strategie di comunicazione politica: Berlusconi

Un altro leader che ha dato forza al proprio messaggio politico attraverso una scelta cromatica ben precisa: Gianfranco Fini, quando decise di staccarsi da Berlusconi e di fondare un partito politico proprio, rese evidente il nuovo corso della sua carriera adottando un colore di forte contrasto: il rosa. Sfoggiò cravatte di tutte le possibili sfumature di questo colore per mostrare la rottura con il passato.

La cravatta rosa di Fini: un messaggio di rottura

Quando viene usato invece il rosso dai politici? In situazioni di forte crisi e quando è necessario mostrare forza e autorità. I presidenti americani ne sanno qualcosa e usano cravatte di questo colore ogni volta che diventa necessario rimarcare la potenza degli Stati Uniti (e questo li aiuta davvero a sembrare più convincenti!).

Oltre alle cravatte, che sono l’elemento che più risalta nell’abbigliamento degli uomini politici, anche il colore di giacche e abiti è importante: blu e grigio indicano solidità, il verde (utilizzato spesso dalla cancelliera tedesca Angela Merkel) sicurezza, perseveranza ed equilibrio.

Angela Merkel in verde: messaggio politico chiaro

Un’altra dimostrazione della comunicazione politica attraverso i colori lo troviamo in Michelle Obama: all’ultimo discorso del Presidente sullo stato dell’Unione scelse un tubino giallo senape che trasmetteva luce, energia, ottimismo.

Michelle Obama in giallo: strategia comunicativa

Vuoi sembrare più determinata? Sfrutta anche tu il linguaggio dei colori

Ho voluto approfondire oggi l’uso dei colori nel cosiddetto “marketing politico” perché credo che puoi apprendere un’importante lezione: ci sono elementi inconsci, come le reazioni indotte dai colori, che anche tu puoi sfruttare per farti notare, per trasmettere il messaggio giusto a un colloquio di lavoro, per dare sicurezza a un potenziale cliente e convincerlo a sceglierti.

Come ci dimostrano i politici è possibile influenzare l’opinione che gli altri hanno di noi mostrandoci più sicuri, con più carisma, più ottimisti o più onesti. Considera la psicologia dei colori come un’arma in più a tua disposizione per valorizzarti e per parlare di te, ma anche per emergere e farti notare.

Tu che cosa ne pensi? Per caso hai notato che indossando un certo colore ottieni risposte più positive dalle persone?

Sono curiosa di conoscere la tua esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Isabella Ratti

Isabella Ratti